Terapia con metodo EBS

Fonte immagine: http://www.elkmed.it/progetti.html

 

 DOTT. CLAUDIO SABOLLA
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN ODONTOSTOMATOLOGIA
CHIRURGIA SPERIMENTALE E MICROCHIRURGIA

Terapia con utilizzo metodo EBS

Per il trattamento di patologie di origine nervosa, muscolare, ossea e articolare, della dismenorrea con componente cefalgica e trattamenti estetici.

Emettitore Bilaterale Emisimmetrico

Recenti studi di fisica quantistica hanno dimostrato che determinate strutture proteiche presenti all’interno delle cellule formano vere e proprie “autostrade energetiche ed informazionali” rivestendo una enorme importanza, sia per la loro presenza in tutto il corpo, che per l’espressione funzionale che esprimono: costituiscono vie di comunicazione e di trasporto di “quanti” di energia all’interno dell’organismo.
In altre parole il nostro intero sistema biologico colloquia con il Sistema Nervoso Centrale (SNC) che sovraintende e controlla tutte le funzioni dell’organismo ed esplica questa attività anche attraverso tali strutture.

Tutto questo complesso sistema, può essere denominato come:
“Il nostro network endogeno”

Il SNC dialoga con l’organismo ricevendo e inviando informazioni alla velocità della luce per svolgere tutte quelle funzioni di auto-monitoraggio ed autoriparazione al fine di mantenere di una corretta omeostasi. Non è azzardato quindi affermare che il nostro Sistema Immunitario controllato dal SNC sia il nostro miglior medico.

Tuttavia capita che quando siamo sottoposti ad eventi stressanti (Stressor) che possono essere fisici, psichici od ambientali, particolarmente acuti o prolungati, questo sistema di comunicazione “informazionale” non lavora più in modo ottimale per cui il SNC non riesce a riconoscere più la effettiva condizione organica, e si adatta alla nuova situazione (Sindrome Generale D’ Adattamento). Per cui quando subentra una nuova situazione disfunzionale o patologica, questa non viene letta come tale ma come nuova situazione fisiologica.

In altre parole, il nostro network, come succede nei sistemi informatici, è perturbato e il transito di informazioni alterato.

Il dispositivo EBS è un produttore di eccitazioni infinitesimali (pochi miliardesimi di Watt) che tendono a ripristinare il corretto transito elettromagnetico nel complesso sistema di “autostrade energetiche ed informazionali”.

Quindi similmente a come accade in informatica quando un segnale viaggiante in fibra ottica non riesce a giungere a destinazione, vengono introdotte nel network delle piccolissime quantità di energia minima che permettono a questo di continuare il suo tragitto, questi segnali costituiscono il dialogo informazionale nonché il substrato per la quasi totalità dei processi metabolici che stanno alla base dell’omeostasi dell’essere vivente.

Sintetizzando:
EBS tende a ripristinare un corretto colloquio nel nostro network.
Quindi contribuendo a favorire gli interscambi informazionali tra l’SNC e l’organismo lo stesso tenderà a rimuovere quei meccanismi adattativi disfunzionali aumentando benessere e stress.

Caratteristiche:

L’EBS è un apparato che si avvale di campi a radiofrequenza per sostenere e coadiuvare i trattamenti rivitalizzanti e tonificanti delle parti del corpo più soggette all’irrigidimento e invecchiamento. I benefici sono apprezzabili in tutti i settori che utilizzano l’effetto biologico rivitalizzante benefico dei campi pulsati a radiofrequenza.
L’apparato EBS è stato ideato principalmente per l’applicazione e l’utilizzo come stimolatore cutaneo, per uso estetico e per il benessere della persona.

Si avvale di un dispositivo per la generazione di Campi modulati di Energia Elettromagnetica di bassissima potenza nel campo delle Microonde che, confluenti in un corpo, danno luogo a fenomeni di interferenza con attribuzione di energie.

L’energia viene fatta confluire sull’area da trattare attraverso una combinazione delle onde emesse dall’apparato derivanti da uno (o più generatori) con più antenne. Al fine di concentrare la conduzione dell’energia sulla parte da trattare il dispositivo utilizza antenne fisse e mobili come espresso nelle note presenti e nel relativo brevetto industriale.

Così come anche per altre apparecchiature similari, la particolare forma di energia applicata dall’apparato EBS, dell’ordine di pochi milionesimi di Watt, interagisce con il sistema biologico.

I campi E.M. sono con Densità di Potenza inferiore all’ordine di 10-4 rispetto ai valori di legge definiti dal Decreto Ministeriale 8 luglio 2003 e dalla Direttiva 2004/40/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio riferita al Personale Operante.

L’apparato EBS può essere considerato come il frutto della sintesi tra la Ricerca Scientifica sulle nuove scoperte Tecnologiche sui Campi Elettro Magnetici Pulsati e le tecniche di applicazione dei CEMP (Campi Elettro Magnetici Pulsati).

Dati clinici:

L’EBS mette a disposizione uno strumento versatile che tende ad attivare la risposta fisiologica del Paziente affiancando le terapie convenzionali, si ritiene che l’azione esercitata non sia diretta sulla patologia, ma sul tentativo di provocare una risposta di autoriparazione da parte dell’organismo. E’ da considerare, inoltre, che l’apparato EBS svolge la sua azione in modo non invasivo per la stimolazione che per sua natura si rivela priva di effetti collaterali.
L’applicazione di campi a microonde prodotte dall’apparato, sono per ora stati riferiti al trattamento delle lombo sciatalgie ed hanno evidenziato come il trattamento è stato ben tollerato dai soggetti, sia durante la somministrazione sia negli intervalli tra le sedute e che non sono stati riscontrati effetti collaterali o avversi riconducibili alle applicazioni.

Sono in corso studi sugli effetti delle applicazioni in collaborazione con l’Associazione Ambra Elektron (associazione Italiana per lo studio dei campi elettromagnetici in medicina), Università e Stutture Sanitarie Pubbliche e Private, dapprima sono stati ricercati sulla motilità del rachide, su specifici segni clinici, e sul sintomo dolore. In relazione ai test clinici, in tutti i casi si riscontra un miglioramento estremamente significativo nei risultati ottenuti.

Il Dott. Claudio Sabolla

Con i suoi più stretti Collaboratori, da anni si avvale di questa apparecchiatura, registrando casi di notevole miglioramento in pazienti che da anni soffrivano di patologie invalidanti croniche, restituendo a questi soggetti la voglia di vivere, di riorganizzare la loro vita, di rifare quelle cose che per anni avevano dovuto abbandonare o limitare.

Tutto questo grazie all’esperienza del Dott. Sabolla ma anche per merito dei suoi pazienti che l’hanno seguito costantemente, credendo nella sua esperienza e nel loro zelo ad essere puntuali agli appuntamenti e sottoponendosi a cicli periodici alla terapia consigliata.

NON CI SONO CONTROINDICAZIONI ALLA TERAPIA!

L’età, la cronicità della patologia, apparecchiature elettroniche quali il pace-maker o defibrillatori impiantati non subiscono alcun danno da questa terapia. L’unica cosa importante è la costanza nelle sedute. Solo così si possono ottenere i giovamenti desiderati.

Molti pazienti hanno ridotto l’uso di analgesici, sedativi, antidepressivi (in alcuni casi anche sospesi). La terapia spesso è stata fondamentale nel migliorare l’umore.

Altre Specialità